Home

Editoriale

L’état d’urgence: la petite exception en dehors de la grande Constitution

di Otto Pfersmann

Juste après les attentats du 13 novembre 2015 qui ont ensanglanté la France et semé l’effroi et la perplexité en Europe, le gouvernement fran-çais a décrété l’état d’urgence, permettant ainsi à l’exécutif de prendre des mesures qui auraient normalement exigées l’intervention du juge et se trouvent, dans d’autres cas, en contradiction avec les principes constitutionnels de garanties des libertés. 

Saggi - Sezione speciale

Transizione paradigmatica e incertezza. Un’introduzione

di Fabio D'Andrea

I saggi che la rivista ospita nella parte monografica di questo numero (a destra) sono frutto dello sviluppo di un’iniziativa che nelle intenzioni degli organizzatori avrebbe dovuto trovare in se stessa il suo fine e il suo limite. Il convegno dallo stesso titolo di questo saggio tenutosi a Narni il 26 novembre 2015 – tra le iniziative promosse dalla sezione AIS Teorie sociologiche e trasformazioni sociali e col patrocinio del Centro di Ricerca in Sicurezza Umana – nasceva come provocazione ed esperimento, contro una forma anchilosata, che privilegia l’esposizione variamente brillante di alcune riflessioni a scapito del confronto vivo e stimolante.

Abstract

Rispondere al moderno oltre il moderno?

di Marco Moschini

Per avviare una riflessione sulla modernità occorre prendere avvio dall’assunto, per nulla errato, che noi stessi siamo eredi e figli di una condi­zione dalle “fondamenta instabili” così come suggerisce il confronto da noi aperto.  

Abstract

Università degli Studi

Dip. di Scienze Politiche

Osservatori

La Corte EDU alleggerisce la «threshold of severity» per integrare la fattispecie di trattamento degradante (art. 3 CEDU)

di  Piersabino Salvemini

Con la decisione in commento, la Grande Camera della Corte EDU si è interrogata sulla gravità che la condotta di un agente di polizia, titolare della custodia di un soggetto, deve tenere affinché sia ravvisabile un trattamento degradante vietato dall’art. 3 della Convenzione. L’approccio tenuto dalla Corte di Strasburgo, dopo una approfondita ricapitolazione delle fonti e degli istituti che ruotano attorno alla materia, è stato coerente con la precedente giurisprudenza ma fortemente estensivo del menzionato precetto.

Abstract

Recensioni

C. Gazzetta e F. Ricciardi Celsi (cur.), La libertà religiosa tra pluralismo e integrazione, EdiCusano, Roma, 2016

di Natascia Malinconico

Il volume che si pone all’attenzione del lettore nasce dalla raccolta degli Atti del Seminario tenutosi presso l’Università degli Studi Niccolò Cusano il 29 ottobre 2014 sul tema, profondamente attuale, della libertà religiosa. Un tema centrale e quotidianamente attenzionato dalla società tutta, perché oggi, ancor più diffusamente di ieri, la nostra nazione, come tante altre, interessata sempre più da continui fenomeni migratori, si vede imposto un multiculturalismo spesso difficile da attuare.

Incertezza e insicurezza nelle società contemporanee: aspetti teorico-epistemologici

di Pier Luca Marzo

È il 1926 quando Wassily Kandinsky, nel clima culturale del Bauhaus, dà alle stampe la prima edizione del saggio Punto, linea, superficie (2010). 

Abstract

di Francesca Ieracitano

La communication research tradizionale, come tutta la scienza dell’epoca,era fortemente ancorata ad una logica aristotelica della quale hanno inevitabilmente risentito i paradigmi interpretativi che al suo interno si sono alternati nel tentativo di definire in che rapporto i mezzi di comunicazione di massa si ponessero nei confronti della realtà.

Abstract

di Massimo Pendenza

Il concetto di “razionalità” – e di conseguenza il suo opposto, la “non-razionalità”– è forse uno dei concetti più discussi nelle scienze sociali ed economiche, data anche l’estrema difficoltà nel fissare una situazione comportamentale in modo univoco.

Abstract

Le dimensioni socioculturali dell'insicurezza: fenomeni emergenti / 1

di Valentina Grassi

La questione della marginalizzazione e dell’esclusione sociale è sempre stata al centro della riflessione dei sociologi, tanto dei classici quanto dei contemporanei. 

Abstract

di Francesca Colella

Nelle pagine che seguono si propone un percorso di riflessione teorica sull’attualità del pensiero di Karl Paul Polanyi in relazione ad alcuni dei concetti più significativi rintracciabili nei suoi scritti. 

Abstract

di Silvia Fornari

Insicurezza sociale, intimidazione, paura, rischio e dinamiche relazionali correlate a questi aspetti, sono state oggetto di ampi studi di numerosi autori.

Abstract

Le dimensioni socioculturali dell'insicurezza: fenomeni emergenti / 2

di Uliano Conti

According to a generally accepted definition of the term, some social groups define themselves as being “sub” cultures to differentiate themselves from a mainstream group.

Abstract

di Francesco Antonelli

Obiettivo di questo saggio è costruire un primo apparato analitico per sviluppare ricerche empiriche sui nuovi ceti popolari nell’Europa contemporanea.

Abstract

di Andrea Lombardinilo

Nel delineare i contorni della società dell’incertezza, Bauman ha centrato l’attenzione sul processo di deperibilità cui sono sottoposti non solo i retaggi simbolici e i paradigmi valoriali della società connessa, ma anche le pratiche di fruizione dei beni comuni che saturano le fenomenologie interazionali.

Abstract